NABUZARDAN, il carnevale di Mantova a Palazzo Te

Il Nabuzardan è una tradizione che, superato il ventennale, continua ad attirare grandi e piccoli. Grazie al sostegno del Comune di Mantova torna a Palazzo Te anche quest’anno, confermando la sua natura di evento speciale, un Carnevale in luogo d’arte, arricchito, da ormai tre anni anche da una connotazione ecologica, bike friendly, grazie al corteo di bici mascherate da animali fantastici.

Nabuzardan a Palazzo Te di Mantova: sabato 2 marzo 2019

Filo conduttore delle performance che si snodano fra le sale e gli spazi esterni è la figura del cerchio: rotonde sono le ruote delle biciclette che pedalano per raggiungere il Carnevale del Te così come alcuni degli strumenti usati dagli artisti nelle esibizioni. Dalla roue cyr con cui danza Mariam Sallam, lasciando una scia di cerchi concentrici disegnati nell’aria della Sala dei Cavalli, agli anelli di metallo usati da Shezan, nei panni di un genio bizzarro, per sciogliere incantesimi nella Camera dei Venti. La Sala dei Capitani diventa palcoscenico per un’inedita “Morte del Cigno” il cui ballerino/acrobata, Daniele Sorisi, più che sulle punte si esibisce su due ruote, quelle di un moderno hoverboard, skate elettrico tanto usato da ragazzi e bambini.

Ci si può imbattere in una marionetta a grandezza naturale, manovrata abilmente da Annamaria Andrei (Compagnia Tarassaco Teatro) nella Camera del Sole e della Luna e scoprirne la sua storia. Per completare il travestimento con un trucco originale presso la Camera degli Imperatori e il Camerino delle Grottesche due postazioni con le truccatrici Annalisa Belladelli e Beatrice Ancelotti.

Filo conduttore delle performance a Palazzo Te è la figura del cerchio

Protagonista dunque il cerchio che non avendo né un inizio né una fine rappresenta l’infinito, usato anche nell’arte per le sue valenze simboliche. Lo stimolo e l’invito per i visitatori diventa ricercare questa forma anche nelle sale affrescate del Palazzo, dove ricorre più volte ad incorniciare le imprese gonzaghesche, circolari sono le girali vegetali presenti nelle decorazioni parietali, l’oculo centrale della Sala dei Giganti e quelli laterali nella Sala dello Zodiaco. Un gioco di rimandi fra arte dipinta ed esibizioni. Un’edizione del Nabuzardan all’insegna di cerchi, ruote e sfere per un Carnevale “a tutto tondo” da far girar la testa fra arte ed ecologia. Lo spettacolo continua anche all’esterno dove sul prato erboso dell’Esedra, l’installazione di bici mascherate da animali fantastici, fa da scenografia alle esibizioni di Sandro Sassi in arte Gera Circus e di Andrea Zerbini.

NOVITÀ 2019: quest’anno si accede al Nabuzardan in due turni, il primo alle 15:30 e il secondo alle 17:00, per agevolare la fruizione degli spettacoli e gestire meglio i flussi di pubblico, per questo è consigliata la prenotazione. Prevendita dal 27 febbraio, dalle 15:00 alle 18:30, presso gli uffici di Segni d’infanzia (via Volta, 9/b) i biglietti rimasti invenduti saranno acquistabili direttamente sul luogo, presso la biglietteria. Costi: 1€ fino a 11 anni - 5€ dai 12 anni. Info: 03761511955 / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. É possibile accedere gratuitamente al Nabuzardan partecipando alla Parata di bici mascherate.

Leggi anche

Sostieni

MantoBimbi desidera fornire un servizio sempre più ricco di contenuti: puoi aiutarci ad affrontare le spese di gestione di questo portale con una donazione in denaro, anche minima. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Dona...

Segnala

Puoi aiutarci ad arricchire i contenuti del portale con la segnalazione di un evento che risulti interessante per bambini o genitori. Fai clic qui sotto e segui le indicazioni, grazie.

Segnala...